Come il soldato ( a Pier Paolo Pasolini)

 

Come il soldato
che devolve il suo destino
alle polveri,
tu hai appeso  le tue gocce
di vita
ad un pavimento
di sillabe.
Nel concime di un tempo superbo,
ti sei trovato poeta
di una terra ruvida e sorda,
solo trai seni
di un’eternità sporca.
Avresti voluto
non abitare gli orizzonti
con la morte,
avresti voluto cibarti
di candori materni
e periferie gonfie
d’umana memoria.

título

não muito boa para títulos

venho aqui falar de promessa

da glória da segunda casa

que será maior que a primeira

 

o Céu com suas ruas de ouro transparente

e as doze portas de pérolas

onde a Luz é Cristo

é maravilhoso

 

Jesus seja louvado hoje no mundo

nas casas de barro que Ele deu forma

para sempre Amém

 

e nas casas de barro santificadas

onde habita o Espírito Santo

sejam para a Glória de Deus

Gli Ospitalieri e la guerra nel Medioevo.

Gli Ospitalieri e la guerra nel Medioevo
 I monaci guerrieri: la storia, le tecniche di combattimento, la leggenda (XII-XV sec.)
Roccati C.
Importo: € 26,00 Pagine: 284

 

Gli Ospitalieri, oggi chiamati Cavalieri di Malta, sono oggetto di studio da parte degli storici e degli schermitori di ogni paese.
Finalmente una ricerca che ne ricalca la storia, dall’anno di fondazione ai giorni nostri, e che ne insegue la leggenda attraverso i secoli, in parallelo allo studio della guerra nel medioevo. La storia e le tecniche di combattimento del più potente ordine di cavalleria in una ricerca unica al mondo nel suo genere.
Decine di fotografie e di disegni esplicativi e l’analisi delle tecniche di scherma, di cavalleria, delle battaglie e delle macchine da guerra. Uno studio che per la prima volta affronta il tema da ogni angolazione: l’analisi pratica dei combattimenti e di tutti i principali trattati medievali, le fonti storiche artistiche, le cronache occidentali ed orientali, le collezioni d’armi, la storiografia moderna e contemporanea.


Note sull’ Autore:

CHRISTIAN ROCCATI, (Genova 1979), laureato in storia è scrittore e alpinista. Dopo un passato come atleta (8 podii ai Campionati Italiani e numerosi record) associa la passione sportiva all’attività letteraria collaborando con le più importanti riviste di settore (La Rivista di CAI, Pareti, Lo Scarpone, Meridiani, Montagne, Dove, Oasis) specialistiche (EuropaItalia, Montagnes Valdotaines) e vari media. E’ addetto stampa AIC (Associazione Italiana Canyoning)  e di vari meeting nazionali ed internazionali (Arcobaleno Atletica Europa, Memorial Nazionale Pavolini). Ha ideato e redige la rubrica storiac di Passione Stoccata, la primarivista di scherma in Italia. Tiene corsi all’Università della Terza Età di Genova. E’ autore di libri di successo come L’altimetro segna Zero (2007) e Valle d’Aosta (2007).
(Info: www.christian-roccati.com)

per info:

IL CERCHIO SRL
tel. 0541/775977 fax. 0541/799173
e-mail. info@ilcerchio.it
www.ilcerchio.it
 

Cantautori emergenti

Elenco cantautori emergenti

Alessio Lega www.alessiolega.it

Dente http://it.wikipedia.org/wiki/Dente_(cantante)

Iasmin www.myspace.com/iaiapietro

Giovanna Lubian www.myspace.com/lubjan

Marco Baroni www.myspace.com/marcobaroni

Francesco Iannuzzi www.francescoiannuzzi.it

Angelica Lubian www.myspace.com/angelicalubian

Lucky www.myspace.com/lucky.hollywood

Massimo Tornese www.myspace.com/massimotornese

Andrea Chimenti www.andreachimenti.com

Diana Tejera www.myspace.com/dianatejera

Francesca Romana Perrotta www.francescaromanaweb.it

“A NOSTRU SIGNORI”

 QUIRA RUIZ
poesia in dialetto gallurese”A NOSTRU SIGNORI”

DI d’ugna cosa
principiu e motori
TU
chi cunnosci li segreti di d’ugna cori
asculta lu lamentu
di un misaru piccadori!
un mundu di maraiglia
c’ai’ datu e noi cu lu piccatu
l’emu guastatu.
Pa’ riscattacci da lu mali
hai sacrificatu to fiddolu
e noi pa ricumpensa l’emu datu:
una gruci,una curona di spini e un colpo allu custatu.
ma tu no ti sei vindicatu
e hai paldunatu.
a l’omu hai datu li giusti cumandamenti
pa campa’ dignamenti
e si t’inculpa di li so mali
lu faci ingiustamenti
palchi’ libaru arbitriu l’hai datu
candu l’hai criatu.
l’omu cu li so mani s’è arruinatu
di falsi dei s’è circondatu
e no è mai saziatu da la loro vanitai
so’ peggiu di l’usurai
li succhiani lu sangu
finu a lacallu senza fiatu.
Lu sapienti ti onora
l’ignoranti ti rinnega
palchi’ no cunnosci li cunfini
chi siparani la Ragioni da la Fidi.
Ca’ ti cunnosci è fultunatu
palchi’ la ita eterna s’a’ gadagnatu
ca ‘ ti cilca è mezu salvatu
ca’ ti rinnega
a la so’ misericoldia infinita e’ affidatu.
hai vintu la molti e c’ai’ datu la spiranza
d’un eternu paradisu
dugna ugna be’ e’ cundivisu.
O SIGNORI ,meu rifugiu e mea spiranza
statti sempri i lu me cori
chi brama solu pa’ te d’amori!…..

 

 

1 26 27 28 29